Melanzane ripiene con formaggio di riso, pomodorini secchi e lattuga di mare

Qual è il sogno di una nave? Navigare o arrivare in porto?

[Miguel Angel Arcas]

nor

Come barche. Ecco, come barche al vento. O come barche al porto. O come barche quando la tempesta arriva e tutti ti avevano detto di non uscire per la pesca, ma tu sei uscito lo stesso.

Come barche. Così soli che nessun vicino può riempire il tuo vuoto e dare voce ai tuoi silenzi. Così rumorosi che alcun vento riesce mai a coprire tutte quelle voci.

Siamo come barche. Quante ancore ci trattengono a riva per impedirci di farci andare via. Quanti marinai ci amano al punto da dipingere sulla nostra prua il nome della loro amata. Quanti gabbiani si posano stanchi sul punto più alto della nostra vela.

E a noi sta sempre bene. Perché possiamo godere del mare, e quindi non ci lamentiamo. Perché il sole ci scalda sempre, e non c’è gelo che può scalfirci. Perché possono venderci e ricomprarci e rivenderci e bruciarci per fare legna, ma noi restiamo intatte, magari non nella forma ma nello spirito. Protese verso alte mete. Desiderose che il migliore marinaio regga il nostro timone, bisognose di addormentarci sotto cieli stellati e di svegliarci a suon dell’aurora. Assolutamente innamorate della vita quando si sveglia presto al mattino e ti sussurra che sì, nonostante quel giorno farà temporale o ti venderanno per la legna o ti lasceranno ferma al porto, quel giorno lì qualcuno saprà fare per te la differenza. E sarà, certamente, un buon giorno…

sdrnor

BARCHETTE DI MELANZANE RIPIENE AL FORNO CON FORMAGGIO DI RISO, POMODORINI SECCHI, OLIVE  E LATTUGA DI MARE. Ricetta vegana

Prepariamo un piatto ispirato al mare, alle barche al porto ma anche a quelle in mare aperto. Adoperiamo della lattuga di mare (a dispetto di quanto si possa pensare, si trova molto facilmente, nei negozi del biologico ma anche nei supermercati più forniti) e un piatto di ceramica realizzato a Vietri, nella splendida Costiera Amalfitana. Aggiungiamo del buon formaggio di riso Verys, che si scioglie che è una meraviglia e dal gusto inconfondibile, qualche oliva e dei pomodorini secchi persiani. E un olio biologico pugliese che racchiude in sé freschezza di onde e mete lontane. Un piatto per sognare, e ondeggiare, un po’…

davdavAll-focus

Ingredienti per 8 barchette

2 melanzane tonde grandi; 200 g di Chicca, formaggio di riso Verys; 50 g di olive verdi; 30 g di pomodorini essiccati; 1 cucchiaio di lattuga di mare in fiocchi; 1 spicchio d’aglio; Extravergine Guglielmi Biologico; sale e pepe q.b.

Preparazione

  • Tagliate le melanzane in quattro nel senso della lunghezza: otterrete in totale 8 spicchi. Scavate ogni spicchio, salatelo e mettete a scolare 30 minuti su una gratella in maniera che perda l’acqua in eccesso.
  • Nel frattempo, in una padella insaporite lo spicchio d’aglio con un cucchiaio di olio e pepe; aggiungete l’interno delle melanzane tagliate a cubetti e qualche pomodorino. Aggiungete un mestolo di acqua e cuocete a fiamma bassa per 20 minuti. A cottura ultimata, aggiungete la lattuga di mare.
  • Preriscaldate il forno a 180°. Tagliate le olive e il formaggio di riso a cubetti (lasciatene da parte qualche fettina) e unitele al ripieno di melanzane. Infornate le barchette di melanzane dopo averle cosparse con olio e un pizzico di sale.
  • Dopo circa dieci minuti di cottura, estraete le melanzane dal forno, riempitele con il ripieno, decoratele con le fettine di formaggio di riso rimaste, qualche foglia di lattuga di mare e proseguite la cottura per altri 25 minuti.
  • Servite due melanzane a testa dopo averle condite con l’Extravergine bio e ancora un pizzico di pepe.

dav

Prodotti

VERYS

Piatto CERAMICA MASSIMINO / Coltello viola OPINEL / Posate MEPRA

OLIO GUGLIELMI

Quando ho conosciuto GUGLIELMI, da qualcosa di impercettibile, sottile e quindi poetico ho capito che ci sarebbe stato davvero quel qualcosa in più da assaggiare, provare, raccontare. L’azienda nasce ad Andria, in Puglia, precisamente tra le colline della Murgia sormontate da Castel del Monte. Alle incomparabili caratteristiche organolettiche di fruttato di questo prodotto di eccellenza, si affiancano quelle chimico-fisiche che ne denotano stabilità all’ossidazione, il basso contenuto di acidità e l’alto contenuto di polifenoli. Questo Biologico è perfetto per risaltare preparazioni con verdure. 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...