LA CUCINA DI AFRODITE con Triangoli agli spinaci o Spanakopita

Che te specchi nell’onde
del greco mar da cui vergine nacque
Venere, e fea quelle isole feconde
col suo primo sorriso, onde non tacque
le tue limpide nubi e le tue fronde
l’inclito verso di colui che l’acque
cantò fatal…

[Ugo Foscolo, A Zacinto]

dav

Tempo di isole, di mari lontani, di acque dove si risplendono limpide nubi, e poi frammenti di spiagge a cui sirene approdano, sorgenti cristalline da cui nascono splendidi capolavori. Come Ulisse, come le terre materne, come paesi senza ancoramento a terra, ma fissi nelle nostre radici. Come Afrodite, dea della bellezza e dell’amore, lei così ben dipinta da Omero, la “dea di Cipro, che infonde il dolce desiderio negli dei / e domina le stirpi degli uomini mortali, / e gli uccelli che volano nel cielo, e tutti gli animali, /quanti, innumerevoli, nutre la terra, e quanti il mare”. E così perderci in queste parole, suoni e misteri…

Nomos Edizioni e l’Autrice Christina Loucas ci conducono in un viaggio sentimentale, affascinante e culinario nella splendida Cipro dove, secondo la mitologia, sarebbe nata proprio lei, Afrodite. LA CUCINA DI AFRODITE (Afrodite’s Kitchen), si intitola infatti questo libro, è da sfogliare, da leggere, da usare, per sognare. A ricette e suggestive foto di piatti tradizionali di Cipro si alternano racconti dell’Autrice, simpatici aneddoti, approfondimenti, un’attenzione precisa e partecipata alle abitudini culturali dell’isola. È un libro per ispirarsi, per viaggiare, per cucinare piatti casalinghi tramandati da generazioni. Ma è anche un libro da guardare e basta, godendosi immagini che profumano di luoghi lontani, di ingredienti semplici, di storie profonde.

dav

Tanta autobiografia, un viaggio per i mercati di Cipro, poi pane, zuppe, carne, pesce e torte per ingredienti e piatti che sono prima di tutto forme d’arte e di bellezza di cui godere.

Prepariamo i Triangoli agli spinaci o Spanakopita seguendo le indicazioni di Christina. Io li ho interpretati aggiungendo un po’ di miele e del pistacchio dei miei amici di Bronte Sciara, così da fondere insieme due splendide isole.

Si possono trovare molte ricette. L’Autrice non solo suggerisce queste monoporzioni, ma ci consiglia anche di non eliminare il succo dopo aver strizzato gli spinaci perché, conservato in frigo, è poi perfetto nelle zuppe vegetali.

norAll-focus

Ingredienti per 35 triangoli

310 g di spinaci; 1 tazza di porri, tritati finemente; 1 1/2 di cipollotto, tritato finemente; 3/4 di tazza di aneto, tritato finemente; 1 uovo grande; 150 g di feta grattugiata; 14 fogli di pasta fillo; 1/2 tazza di burro fuso; 1 cucchiaino di sale; 1/3 di tazza di olio d’oliva; 1/4 di cucchiaino di pepe + granella di pistacchio e 1 cucchiaio di miele (aggiunti da me)

davPreparazione

  • Preriscaldate il forno a 175° e foderate due teglie con carta forno. Scaldate l’olio d’oliva a fuoco medio-alto. Quando l’olio è caldo, aggiungete porri, cipollotto e aneto e fate saltare per 2 minuti. Aggiungete gli spinaci e continuate a cuocere finché sono appassiti. Aggiungete sale e pepe.
  • Scolate il composto di spinaci su una bacinella per circa 2 ore. In una ciotola grande sbattete l’uovo, aggiungete la feta e gli spinaci raffreddati e mescolate il tutto.
  • Su una superficie piana posizionate un foglio di pasta fillo e spennellate con burro fuso. Quindi metteteci sopra un altro foglio e spennellatelo con burro fuso. Tagliate con un coltello affilato 5 strisce uguali.
  • Mettete un cucchiaio di feta-spinaci su ogni striscia e piegate la pasta-fillo fino a creare dei piccoli triangoli. Usate un pochino di burro per ‘incollare’ eventuali residui di pasta fallo sui bordi. Io ho ridotto il burro e adoperato del miele.
  • Posizionate ogni triangolo sulle teglie e spennellate leggermente con un po’ di burro. Cuocete per circa 15-20 minuti fino a che i bordi del triangolo diventano dorati.

davdav

Per delle golose varianti vi propongo:

-Triangolini con spinaci cotti con uvetta, miele, coriandolo, erbe del cous cous, mandorle, parmigiano

-Triangolini con carote, zucchini, paté di olive taggiasche, pepe nero

-Triangolini con pere, cioccolato e canestrato siciliano e peperoncino

-Triangolini con cioccolato fondente, pere e cioccolato, spolverizzati al caffè

Prodotti

SCIARA

davdav

IL LIBRO E L’AUTRICE

La cucina di Afrodite, Christina Loucas, Nomos Edizioni 2017

 

3 pensieri su “LA CUCINA DI AFRODITE con Triangoli agli spinaci o Spanakopita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...