L’inverno nel mare. Pappardelle al ragù di pesce, rucola e pecorino

Le estati volano sempre… Gli inverni camminano!
Charles M. Schulz

dav

Sapore di mare. E di inverno. Un inverno ancora mite che cela aghi di freddo. Mare, intervallato da punte nere di nebbia serale e bagliori rossi di tramonti infuocati. Mare e inverno insieme, mescolati in una pasta indistinta che ci avvolge e ammalia. La bellezza del tempo che scorre risiede in quello che noi riusciamo a raccogliere: pescatori attenti in un mare di cozze e seppioline, di affetti e bellezze. Inverno, e una pesca miracolosa che nonostante il gelo si fa abbondante e soddisfacente. Pescare e vivere, o provare a vivere. Non sempre si pesca come si vorrebbe, non sempre il mare è amico, anzi. Inverno, tavolozze di luci e ghirlande, e un Natale vicinissimo e ancora lontano insieme. A metà tra sogni e incanti, spaventi e attese, coloriamo i nostri giorni allo stesso modo di quando tracciamo segni, sogni e disegni sulla spiaggia. Noi siamo segni, noi dobbiamo lasciare il segno. E così continuiamo nella nostra pesca invernale, un po’ miracolosa, un po’ natalizia, un po’magica. Dove tutto sembra spaventarci e dove nulla sembra esserci d’ostacolo. Pescatori attenti in un inverno mite e un po’ freddo, in un mare senza  onde e pieno di pesce. E il Natale come su una barca che arriva lento e silenzioso, e procede nel suo piccolo grande viaggio. E viene verso di noi, vivo e presente…

davAll-focus

PAPPARDELLE AL RAGÙ DI PESCE CON RUCOLA E PECORINO

Torniamo a regalarci un primo natalizio, delicato, squisito, avvolgente insieme a PASTIFICIO MAFFEI. Le pappardelle già di per sé trasmettono il calore di qualcosa che attira a sé, che chiama con dolcezza e poesia. E queste nostre pappardelle ai frutti di mare Maffei vogliono essere un bell’omaggio a un Natale semplice, pieno di fascino. Come il mare la sera, come le albe e le nebbie che lasciano intravedere la luce.

All-focusdavAll-focus

Ingredienti per 4 persone

250 g di pappardelle all’uovo Maffei; 250 g tra cozze e vongole sgusciate; 100 g di seppioline; 100 g di pesce spada fresco; 50 g di gamberi; 1 cipolla; 1 spicchio d’aglio; 2 cucchiai di pomodoro concentrato; 50 g di pomodorini; 50 g di rucola; 1 cucchiaio di capperi; 4 pomodori secchi; una decina di olive nere denocciolate; 50 g di pecorino grattugiato; 1 bicchiere di vino bianco; un paio di rametti di timo; olio evo, sale e pepe q.b.

All-focus

Preparazione

  • Pulite il pesce. In una padella, scaldate un cucchiaio di olio con un pizzico di sale, pepe e il timo (togliete il rametto: anche se fine, può dare fastidio). Unite una cipolla tritata e lo spicchio d’aglio (ricordatevi di toglierlo dopo) e fate insaporire. Aggiungete le seppioline e sfumate col vino a fiamma bassa. Cuocete qualche minuto.
  • Mettete a bollire l’acqua per la pasta insieme (meglio se è brodo di verdura, le pappardelle avranno più sapore).
  • Allungate il pomodoro concentrato con un po’ di acqua e unitelo alle seppioline insieme ai pomodorini a spicchi, le olive a pezzetti, i pomodorini secchi tagliati fini e i capperi sminuzzati. Aggiungete cozze, vongole, gamberi e lo spada tagliato a cubetti. Fate andare una decina di minuti mescolando delicatamente. Unite la rucola.
  • Buttate le pappardelle, e scolatele dopo qualche minuto.
  • Unite la pasta al ragù e fate insaporire il tutto per un paio di minuti. Ultimate con un giro d’olio, un pizzico di pepe e il pecorino. Mescolate bene e servite con un po’ di rucola fresca.

dav

Prodotti

PASTA MAFFEI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...