LE RICETTE SMARTFOOD con sformatino di cous cous alle verdure

Abbi buona cura del tuo corpo, è l’unico posto in cui devi vivere.
[Jim Rohn]

Ed è anche la casa più sincera, il corpo. Ospitale, sì, ma che non ammette menzogna. Ti capisce subito, ti studia senza dirtelo, ti legge dentro e arriva a te prima che tu stesso lo faccia. È una casa sensibile, il corpo: fragile, avverte le tue paure; forte, ti sostiene quando non hai forze. È una dimora accogliente e sicura, ma le sue pareti sono specchi che ti riflettono. Parli male, e il corpo lo sente; mangi male, e il corpo ne patisce; pensi male, e quella dimora piano piano si spegne e si contamina di nero. Siamo un tutt’uno con lei, tutto la scalfisce o la aiuta. Come ogni casa che si rispetti, ha bisogno di manutenzione: niente va avanti da solo, figuriamoci il corpo.

liotta_ricettesmartfood_300dpiLa vita si allunga a tavola, e oggi vogliamo aiutarci in questa direzione…
Nel libro LE RICETTE SMARTFOOD di Eliana Liotta (Rizzoli) si spiega come cucinare e mangiare i cibi intelligenti capaci di frenare i geni dell’invecchiamento, combattere il sovrappeso e prevenire i mali del secolo. È l’applicazione pratica delle teorie di nutrigenomica enunciate nel precedente studio LA DIETA SMARTFOOD, la prima dieta in Europa ad avere ricevuto l’approvazione di un grande centro clinico e di ricerca, l’Istituto europeo di oncologia (IEO) di Milano. Tutte le ricette presenti vantano il marchio IEO, in quanto rispondono a requisiti di comprovata scientificità: nelle preparazioni sono utilizzati gli SmartfoodLongevity e Protective – e le tecniche che meglio preservano il contenuto delle vitamine, dei sali minerali e delle sostanze preziose degli alimenti.

dav

Che cosa sono e cosa fanno gli Smartfood? Alleati della linea e della salute, saziano, contrastano l’accumulo di grasso, allontanano le malattie e in potenza allungano la vita. Sono 30 e tra questi troviamo arance rosse, asparagi, capperi, cioccolato, curcuma, uva. Questi sono i cosiddetti Longevity Smartfood: sono venti in totale e “contengono molecole in grado di influenzare le vie genetiche della della longevità nello stesso modo in cui agisce la restrizione calorica: più anni da vivere, meno probabilità di contrarre patologie tipiche della senescenza come cancro e diabete”. Un esempio? Il resveratrolo, molecola tipica dell’uva e promossa a pieni voti tra le sostanze mimetiche del digiuno. Anche i dieci Protective Smartfood allungano la vita, “magari le loro molecole non dialogano direttamente con le vie genetiche della longevità, ma parlano con le cellule o con il sistema immunitario, con lo stomaco o con la colonia di microbi ospitati dal nostro intestino”. Sono le verdure, la frutta fresca e a guscio, i legumi, i cereali e derivati integrali, i semi oleosi, l’olio di semi spremuti a freddo, l’olio evo, le erbe aromatiche e l’aglio. Quante volte non li adoperiamo senza sapere che cosa ci stiamo perdendo?

Dalla nutrigenomica ai fornelli, quindi, attraverso ricette che spaziano da piatti per tutti i giorni a vere e proprio pietanze gourmet. Per ricordarci, ancora una volta, che gusto e salute possono, anzi, devono procedere di pari passo: in un’ottica vincente in cui l’alimentazione fa del bene tanto al nostro DNA quanto al nostro palato.

All-focus

SFORMATINI DI COUS COUS CON CAPPERI, POMODORI SECCHI E FRESCHI ED EMULSIONE DI OLIVE. Ricetta vegana 

Ho scelto un piatto dalla sezione “Ricette in famiglia”: sfizioso e adatto per tutti i giorni, si prepara molto velocemente ed è ricco di sapore. Un modo anche per utilizzare un ingrediente come il cous cous che adopero molto poco. In realtà, è presto fatto e veramente buonissimo! I capperi inoltre sono un ottimo alleato della salute: contengono quercetina, una delle molecole dei Longevity Smartfood. Presente anche in asparagi, cioccolato fondente, cipolle, lattuga e mele, è utile nella protezione cardiovascolare e aiuta a prevenire la formazione di grasso.

dav

Ingredienti

160 g di cous cous precotto di semola integrale; 4 pomodori secchi; 10 pomodorini; 1 cucchiaio di capperi sotto sale; 1/4 di cipolla; 2 cucchiai di olio evo; sale q.b.; 8 olive denocciolate; timo fresco; prezzemolo (la ricetta recita basilico, ma qui sono andata un po’ a gusto…)

sdrsdr

Preparazione

  • Dissalate i capperi tenendoli in ammollo qualche minuto. Preparate l’emulsione di olive frullando insieme le olive con 1-2 cucchiai di acqua fredda, l’olio e il timo fino ad ottenere una salsina piuttosto liquida
  • Occupatevi del cous cous: per 1 tazza di cereale, 1 tazza di acqua. Fate bollire il liquido in una pentola (io uso brodo di verdura), salando alla fine. Intanto in una ciotola sgranate il cous cous con un filo d’olio e con le mani. Versate sopra l’acqua bollente e lasciatelo coperto finché il liquido non si sarà assorbito (5-10 minuti)
  • Tagliate i pomodorini lavati e i pomodorini secchi e mescolateli insieme al prezzemolo sminuzzato
  • Tagliate la cipolla fine e unitela ai pomodorini (io la faccio andare qualche minuto in padella semplicemente sfumandola con un po’ di vino bianco), mescolando il tutto con l’olio.
  • Servite con un letto di emulsione e lo sformatino di cous cous (aiutatevi con un coppapasta). Decorate con qualche fogliolina di prezzemolo.

davAll-focus

IL LIBRO E LE AUTRICI

Le ricette Smartfood, Eliana Liotta con Lucilla Titta, Rizzoli 2016

ELIANA LIOTTA. Giornalista e comunicatrice scientifica, autrice per Rizzoli del best seller La Dieta Smartfood (Rizzoli 2016), caso editoriale subito tradotto in otto lingue. Firma dei settimanali del Corriere della Sera, è autrice del blog su Io donna «Il bene che mi voglio». In Rcs è stata direttore del mensile, del sito e della collana di libri OK Salute e vicedirettore del settimanale Oggi.

LUCILLA TITTA. Ricercatrice e nutrizionista, è coordinatrice del progetto SmartFood allo IEO di Milano. Studia le correlazioni tra alimentazione e salute nell’ambito della ricerca clinica, con particolare attenzione alla divulgazione scientifica, intesa come strumento di prevenzione. È coautrice, con Eliana Liotta e Pier Giuseppe Pelicci, del libro La Dieta Smartfood.

davdav

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...